Gli occhi di questa bimba sono più di 100 anni che continuano ad aprirsi !!!!

Gli occhi di questa bimba sono più di 100 anni che continuano ad aprirsi !!!!

E’ morta da più di cento anni, ma i suoi occhi continuano a muoversi. Questa è la storia di  Rosalia Lombardo nata il 13 dicembre 1918 a Palermo. Rosalia soffriva di polmonite e morì il 6 dicembre 1920 a soli due anni. E’ nota anche come “La bella addormentata“, la più bella mummia che strizza l’occhio!

L’ultima dimora della piccola si trova nella cappella dei Cappuccini a Palermo. La chiamano ‘Bella Addormentata’, ed è così ben conservata, che si potrebbe anche pensare che sia viva … soprattutto quando inizia a strizzare gli occhi.

LA SUA STORIA

Poco si sa circa la breve vita di Rosalia, ma dopo la sua morte, il padre di Rosalia, l’Ufficiale Mario Lombardo, gravemente addolorato dalla sua morte, avvicinò Alfredo Salafia, un imbalsamatore famoso in quegli anni. Quindi la piccola fu imbalsamata. Una Risonanza magnetica fatta solo cinque anni fa, ha  mostrato che gli  organi di Rosalia sono ancora intatti. Il Salafia ha sempre adottato per l’imbalsamazione gli antichi metodi usati  dagli egiziani.

Dove si trova

Il corpo di Rosalia Lombardo è conservato in una piccola cappella alla fine del tour della catacomba ed è racchiuso in una bara coperta con un vetro

La mummia della piccola è uno dei corpi meglio conservati nelle catacombe. Recentemente, le tecniche di mummificazione usate dai Salafia sono state scoperte, grazie  al ritrovamento di una memoria scritta proprio  dall’imbalsamatore.

Salafia

Egli scrive “Ho sostituito il sangue della ragazza con un liquido fatta di fano diormalina per uccidere i batteri, l’alcol per asciugare il corpo, glicerina per impedirle di essiccarsi troppo , acido salicilico per uccidere i funghi, e sali di zinco per dare al suo corpo rigidità.

Di conseguenza, la composizione della formula è “una parte glicerina, una parte di formalina satura sia con solfato di zinco e cloruro, e una parte di una soluzione alcolica satura di acido salicilico.”

Le teorie

Sono numerose le teorie su “La bella addormentata” e le sue performance ammiccanti misteriose . C’è chi crede che lo spirito inquieto della bambina risieda ancora nel suo corpo incontaminato, chi incolpa l’umidità delle catacombe, che provocherebbe questi fenomeni strani.

Alcuni scienziati, hanno scattato quattro immagini del suo dolce viso, a distanza di due ore l’una dall’altra al fine di  mostrare lo stato di avanzamento dell’apertura e della chiusura delle palpebre. Mentre alcuni pensano che nonostante sia morta da più di cento anni, è l’anima del bambino che causa questa anomalia, ci sono altri che danno  spiegazioni più pratiche.

In un articolo dal Discovery, Piombino-Mascali ha dichiarato: “Si tratta di un’illusione ottica prodotta dalla luce che filtra attraverso i vetri laterali, che durante il giorno è soggetto a modifiche “.  Egli sostiene che gli occhi della bimba  non siano mai stati realmente chiusi.

 

L’unico corpo che presenta

C’è chi ipotizza che sia un fenomeno dovuto a sbalzi di temperatura. Comunque sia, questo è l’unico corpo imbalsamato che presenta questa caratteristica ! Nelle Catacombe dei Cappuccini a Palermo,  sono conservati circa 8.000 corpi.

error: Contenuto protetto!